Aiuto! Quali esperienze professionali dovrei inserire nel mio CV?

Aiuto! Quali esperienze professionali dovrei inserire nel mio CV?
Non avere abbastanza esperienza è un problema ricorrente per gli studenti e i giovani laureati. Vorremmo poter inserire ogni singolo dettaglio dei nostri impieghi precedenti per riempire quanto più spazio possibile sul CV. Ciononostante, come per molte situazioni, a volte less is more. Escludendo le esperienze meno utili e scrivendo bene il vostro CV, è possibile aumentare le possibilità di essere chiamati per un colloquio. In quest’articolo troverete dei consigli per aiutarvi a decidere quali esperienze inserire nel vostro CV e come organizzarlo.

Fate una lista dei vostri impieghi precedenti

Ancora prima di cominciare a scrivere il vostro CV, leggete bene la descrizione del posto per il quale vi candidate per identificare quali competenze ed esperienze sono ricercate. Poi, fate una lista di tutte le vostre esperienze professionali. Ciò include anche i lavori estivi, gli stage, le esperienze all’estero, il volontariato, lavori all’università, qualsiasi esperienza professionale abbiate avuto, anche se vecchia. Scegliete quali di questi impieghi vi permette di avere l’esperienza richiesta per il lavoro. esperienze, esperienze professionali, lavoro, cv, carriera, reclutamento, selezionatore, colloquio, competenze, azienda, impresa

Evidenziate le esperienze pertinenti

Il selezionatore deve poter sapere, in un colpo d'occhio, se avete delle esperienze pertinenti. Il primo impiego scritto sul vostro CV deve essere quello che corrisponde meglio al lavoro per il quale vi candidate. Come accennato in precedenza, non importa se si tratta di un lavoro estivo, uno stage o di un’esperienze di volontariato o nella vostra università – la cosa più importante è che debba essere nello stesso settore e vi permetta di avere un’esperienza in linea con le esigenze del lavoro. Scrivete il titolo della posizione, il periodo, l’azienda e fate una lista, usando i trattini, delle vostre principali attività. Ecco un esempio:

Assistente Marketing // Giugno – Settembre 2015

Nome dell’azienda Responsabilità:
  • Responsabilità 1
  • Responsabilità 2
  • Responsabilità 3
esperienze, esperienze professionali, lavoro, cv, carriera, reclutamento, selezionatore, colloquio, competenze, azienda, impresa

Dovrei includere delle esperienze non collegate?

Anche se altre esperienze professionali potrebbero non essere necessariamente pertinenti per il lavoro in questione, dovete comunque aggiungerle se avete abbastanza spazio (poco probabile ma non si sa mai). Questo dimostra al selezionatore che avete una buona etica del lavoro, che siete attivi e capaci di gestire il vostro tempo efficacemente. Dimostra anche che potete adattarvi e che avete raccolto delle competenze utili per lavorare. Ancora più importante, dimostra che avete sperimentato diversi tipi di lavoro e avete trovato il settore giusto.

Raggruppate esperienze simili

Dopo avere indentificato le esperienze pertinenti e le vostre responsabilità, potete raggruppare gli impieghi simili, forse meno pertinenti del lavoro in questione (questo ovviamente se avete un sacco di esperienze e non abbastanza spazio). Usate dei titoli diversi per il tipo di lavoro ed elencate gli impieghi in ordine cronologico. Per esempio, se siete stati Assistente Commerciale da settembre 2011 a Giugno 2012, poi di nuovo da Luglio a Settembre 2014, queste esperienze possono essere scritte come segue:

Assistente Commerciale

  • Calzedonia   Luglio – Agosto 2015
  • Zara Settembre – Dicembre 2014
Strutturare bene il CV semplifica la lettura e dunque la comprensione, i selezionatori saranno più propensi a leggerlo veramente piuttosto che metterlo da parte. Ciò dimostra anche che siete organizzati e logici: una ragione in più per chiamarvi per un colloquio! esperienze, esperienze professionali, lavoro, cv, carriera, reclutamento, selezionatore, colloquio, competenze, azienda, impresa

Sgombrate le descrizioni degli impieghi

Potete descrivere in modo breve le vostre responsabilità dopo ogni titolo e ciò per tutti gli altri titoli, ad esempio “Volontariato”, “Cameriera”, ecc. Scrivete delle descrizioni precise: “Analizzare le tendenze dei consumatori” per esempio.

Assistente Commerciale

Fine operazione, servizio clienti, magazzino di controllo, manutenzione generale
  • Calzedonia   Luglio – Agosto 2015
  • Zara Settembre – Dicembre 2014
Ricordatevi, non avete bisogno d'inserire ogni singolo dettaglio nel vostro CV, eviterete così le lunghe descrizioni: i selezionatori non vogliono sapere che la vostra principale attività del vostro stage 5 anni fa, fosse di buttare la spazzatura di un ristorante. La lettera di presentazione è l'ideale per dare maggiori dettagli, spiegare le competenze che avete acquisito durante le esperienze elencante nel CV e come sono trasferibili per il lavoro richiesto. Ricordatevi che è normale non avere molte esperienze all’inizio della propria carriera, e questo i selezionatori lo sanno. Vogliono una prova del vostro potenziale, delle competenze che avete acquisito e degli sforzi che avete messo nella vostra carriera fino ad ora. Avete ormai tutte le informazioni per cominciare a trovare un lavoro su Wizbii! ;) lavoro, impiego, wizbii, stage, opportunità, offerta