3 ragioni per creare un blog durante i tuoi studi all'estero

3 ragioni per creare un blog durante i tuoi studi all'estero
Siete pronti a partire per l’Erasmus il prossimo semestre? Per preparare al meglio i vostri studi all’estero e condividere la vostra esperienza, niente equivale a creare un blog. Vi diamo tre ragioni che sapranno convincervi per aprire un blog durante il vostro periodo all’estero.

Tenere aggiornati parenti e amici

Studiare all’estero significa per forza allontanarvi dai vostri cari. Avrete dunque bisogno di farvi sentire regolarmente per rimanere in contatto con il vostro paese d’origine. Ciononostante, tra gli studi e le uscite con gli amici, gli appuntamenti Skype saranno difficili da organizzare. Se vi trovate in un paese d’America o d’Asia, dovrete anche affrontare il fuso orario per parlare con i parenti. Un blog può dunque essere il modo vantaggioso di rimanere in contatto con la famiglia e gli amici. Potete raccontare le vostre uscite, le buone e brutte soprese del paese di accoglienza. I vostri genitori avranno accesso alla pagina web a qualsiasi momento per seguire le vostre avventure. Vari servizi di hosting on line vi propongono di creare semplicemente e velocemente il vostro blog. Il sito GoDaddy è fra i servizi di hosting più conosciuti e diffusi al mondo, e propone un pacchetto hosting con molti vantaggi: account e-mail gratis, accompagnamento a Wordpress… E se la redazione non è il vostro punto forte, potete sempre girarvi verso altre piattaforme di condivisione, come Instagram. blog, wordpress, estero, erasmus, studente, consigli, redazione, esperienza, webmarketing, marketing digitale

Informare

Se non siete del tipo a pubblicare un diario sul web, allora un blog può anche essere un sito d’informazione. State studiando in un’università del Giappone? Pubblicate degli articoli per spiegare come vivono i studenti giapponesi, le loro abitudini e il loro quotidiano sul campus. Potete paragonare il paese nel quale studiate con il vostro paese d’origine. Condividete le vostre conoscenze in modo divertente e didattico. Un blog non consiste solo a raccontare le vostre road trip, trovate argomenti originali per suscitare l’attenzione dei vostri lettori e renderlo visibile sul web. Poi, non si sa mai le vostre avventure all’estero daranno forse voglia ad altri giovani di partire anche loro in un nuovo paese. blog, wordpress, estero, erasmus, studente, consigli, redazione, esperienza, webmarketing, marketing digitale

Determinare un progetto professionale

Esattamente come la scelta dell’università nella quale volete studiare, la scelta del tema del blog non è da prendere con leggerezza e potrebbe rivelarsi più utile del previsto. Nel caso in cui il vostro blog incontri un successo insperato, potete allora approfittarne per realizzare il vostro progetto professionale tornando in Italia. Studiate comunicazione o giornalismo? Allora dovete sapere che avere un blog è un vantaggio per sviluppare la propria rete professionale e riuscire a entrare in contatto con media o agenzie. Siete membro di un’associazione caritativa, cercate dei finanziamenti per sviluppare un progetto o avete partecipato all’organizzazione di un evento? Valorizzate quest’esperienza: il vostro blog sarà un punto positivo per giustificare le vostre iniziative secondo il vostro progetto professionale. Non dimenticatevi dunque di comunicare l’indirizzo del vostro blog nel vostro CV, per distinguervi dai concorrenti. Ora tocca a voi affinché la vostra esperienza all’estero vi sia utile per il vostro futuro! giovani imprenditori, progetto, social network professionale, studenti, giovani laureati