Generazione #Erasmus – Perché partire?

Generazione #Erasmus – Perché partire?
Ormai diventata una tappa fondamentale nella vita dello studente universitario, l’Erasmus compie quest’anno 29 anni. Ha consentito a più di 3 milioni di studenti di vivere e studiare all’estero e rappresenta un’occasione unica per potersi confrontare con realtà differenti, entrare in contatto con culture diverse  ed esercitare le lingue. Sono passati quasi tre anni dalla mia partenza per Murcia (Spagna) dove ho trascorso un intero semestre accademico e come ogni ex- Erasmus che si rispetti la “sindrome di Erasmus”, che è un po’ la voglia irrefrenabile di ripartire non appena riatterrati in patria,  non mi abbandona. Ma perché partire?

Nel CV, l'Erasmus vale più di un 110 e lode

Ebbene si! Non basta essere in regola con gli esami e avere una buona media, perché un’esperienza internazionale in sede di colloquio può davvero fare la differenza!  Vi siete messi alla prova, avete vissuto lontano da casa, e siete cresciuti, tutto ciò rappresenta un plus per gli esaminatori!

Per imparare/migliorare una lingua straniera

Non importa quante volte chattiate con il vostro amico conosciuto in estate tanti anni fa, e non importa neanche avere ottenuto certificazioni se l’ultima volta che avete varcato il confine è stato in gita in quinta liceo. Vivere in un paese straniero vi consentirà di immergervi completamente nella lingua. Niente paura se nei primi giorni  incontrerete qualche difficoltà nell’esprimervi! Le università organizzano corsi gratuiti e se preferite un’alternativa non potete perdere i tandem linguistici nei pub della vostra città. Sono dei veri e propri incontri che danno la possibilità a giovani di tutto il mondo di esercitarsi con la lingua e di socializzare al tempo stesso. generazione erasmus, esperienza, estero, lingue, opportunità, carriera, lavoro, studenti, università, viaggiare, indipendenza, lingua

Per avere amici internazionali

E' molto probabile che sarete circondati da italiani ma è semplicissimo fare amicizia con studenti stranieri. Questo è il lato più divertente di questa esperienza, se soprattutto, come è successo a me, condividete un appartamento con una tedesca che parla solo inglese e due spagnole che di italiano conoscono solo il caffè!  Vi capiteranno crisi d’identità ma vi assicuro che dopo un mese non vorrete più tornare a casa. generazione erasmus, esperienza, estero, lingue, opportunità, carriera, lavoro, studenti, università

Per  diventare più flessibili

Imparerete a vivere con lo stretto indispensabile! Se è vero che LESS IS MORE, riuscirete con poco a diventare dei perfetti studenti fuori sede! Le borse di studio universitarie di solito riescono a coprire i costi degli affitti (non sempre) ma niente panico! Tutte le città universitarie offrono sconti ed agevolazioni per studenti, soprattutto se siete membri tesserati di ESN (ne parlerò fra pochissimo).

Per viaggiare in modo semplice ed economico

Mi spiego, una volta arrivati a destinazione non vorrete certo rimanere nella stessa città per tutta la durata della vostra permanenza?! ESN (Erasmus Student Network) è una rete di associazioni studentesche che offre diversi servizi agli studenti stranieri con attività di accoglienza, organizzazione di eventi, viaggi e in generale consulenza gratuita per favorire l’integrazione degli studenti nel paese ospitante. Nei mesi trascorsi a Murcia,  ESN ha organizzato diverse uscite mini-viaggi a prezzi accessibili per tutti, garantendo accompagnatori ed assistenza completamente gratuiti. generazione erasmus, esperienza, estero, lingue, opportunità, carriera, lavoro, studenti, università, viaggiare

Per entrare in contatto con una nuova cultura

Conoscerete luoghi, storia, tradizioni locali che piano piano diventeranno anche le vostre. Al di là dei luoghi comuni e delle ovvietà, riuscirete ad uscire dal vostro “guscio” e ad aprirvi ad un mondo prima sconosciuto.  Tutto ciò che all’inizio può sembrarvi così lontano, entrerà a far parte del vostro stile di vita. A partire dai piatti tipici fino alle tradizionali feste popolari!

Per essere indipendenti

Imparerete a vivere autonomamente a chilometri e chilometri da casa! Sembrerà scontato, ma se riuscirete a superare i piccoli ostacoli quotidiani in un paese che non è il vostro, in una lingua inizialmente incomprensibile, sarete pronti ad affrontare qualsiasi percorso che vi si presenterà. generazione erasmus, esperienza, estero, lingue, opportunità, carriera, lavoro, studenti, università, viaggiare, indipendenza

Per crescere

Si dice che chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita! Ed è questo lo spirito con il quale affrontare i vostri mesi all’estero: imparerete di più su voi stessi, sui vostri limiti e acquisirete maggiore sicurezza, che non fa mai male! E poi ricordate: LIFE BEGINS AT THE END OF YOUR COMFORT ZONE!