Lavorare nel social web: i consigli di Riccardo Esposito, il webwriter con il social intorno

Lavorare nel social web: i consigli di Riccardo Esposito, il webwriter con il social intorno
Sempre più giovani vogliono diventare blogger o lavorare nel mondo del social web. Passare la giornata sui social networks, guadagnare facilmente restando a casa, lavorare divertendosi… i cliché del web freelance sono molti, ma purtroppo le informazioni mancano. Wizbii ha dunque chiesto il parere di un grande professionista del web, Riccardo Esposito, autore del blog di successo My Social Web. Che cos’è esattamente il social web? E quale formazione conseguire per lavorare in questo settore? È veramente possibile guadagnare facendo blogging? Riccardo risponde, condividendo il suo percorso e i suoi consigli sul lavoro nel social web.

Ciao Riccardo. Parlaci del tuo percorso universitario e professionale.

social web, social media, social network, blog, blogger, consigli, esperienza, attività, scrittura, startup, articolo, imprenditore, imprenditorialità, programmazioneCiao! Il mio percorso inizia quando ho deciso di iscrivermi alla facoltà di Scienze della Comunicazione, La Sapienza diRoma. All'epoca era una scommessa, una sfida contro il buon senso e le convinzioni di chi seguiva i corsi di Giurisprudenza e Ingegneria. Insomma, eravamo quelli di "Scienze delle Merendine"...

Durante gli anni universitari ho lavorato in agenzia stampa e ho imparato a puntare sulle relazioni pubbliche: la comunicazione è importante, ma i rapporti fanno la differenza. E guarda caso, anche sui social contano le relazioni con le persone che ti circondano.

Il passo successivo: una bella esperienza di 4 anni in una web agency specializzata in siti web per hotel e portali turistici. Nel 2008 ho iniziato a fare blogging e non mi sono più fermato. Oggi sono un web writer freelance che si occupa di copywriting, strategie editoriali, formazione per PMI e professionisti che vogliono sfruttare la forza del web.

È un percorso molto interessante! Oggi sei l'autore del blog My Social Web. Di cosa parla questo blog?

Di me. O meglio, del mio lavoro. Ho pubblicato il primo articolo di My Social Web nel 2008, quando ho iniziato a lavorare online. E ho sempre basato la mia attività editoriale su questo punto: affrontare i temi legati al mio mondo professionale

Studio e scrivo, lavoro e scrivo, fallisco e scrivo, raccolgo buoni frutti e... ovviamente scrivo. Gli argomenti? Quelli che mi appassionano: web writing, blogging, social media marketing. Ecco, questo è il segreto:

Devi scrivere per piacere, non solo per dovere

Hai perfettamente ragione, ed è un consiglio molto utile per le giovani generazioni. A proposito, qual è il tuo target? 

Io ho due obiettivi: creare connessioni virtuose e trovare clienti online. Quindi il mio target si divide in due grandi filoni: i colleghi e le persone interessate ai miei servizi. Spesso queste figure si incrociano, ma non sempre. 

Quindi i miei articoli puntano a rafforzare l'autorevolezza, a farmi conoscere come web writer freelance, al tempo stesso intercettano le ricerche di chi inizia a lavorare in questo settore. 

Voglio diventare un punto di riferimento per il mondo del blogging. Ci riuscirò? Non importa, per me è sufficiente continuare a usare il blog per guadagnare online. Non si vive con il successo e gli squilli di tromba, ma con con i clienti che credono in te.

social web, social media, social network, blog, blogger, consigli, esperienza, attività, scrittura, startup, articolo, imprenditore, imprenditorialità, programmazione

Molti giovani vogliono essere blogger o lavorare nel mondo del social web. Perché?  

Guadagno facile? Poco lavoro e tanto divertimento? Diventare come Chiara Ferragni? C'è tanta disinformazione su questo aspetto. Spero che il punto sia chiaro una volta per tutte: lavorare nel social web non è facile. Anzi, è dannatamente difficile ottenere buoni risultati e mantenere il ritmo delle novità. 

Quali sono i requisiti e le competenze per questo lavoro? 

Il digital marketing è un settore in continua evoluzione, e se non sei disposto a investire nella formazione hai i giorni contati. D'altro canto, però, la formazione è la chiave per guadagnare di più: professionalità si traduce in qualità. E preventivi ricchi. I requisiti? Disponibilità a mettere in discussione le proprie conoscenze, flessibilità mentale, capacità di convivere con i propri errori.

Ecco, questo voglio consigliare a chi si avvicina al mondo del web: sbagliare. Continuare a sbagliare. Ma non nello stesso modo, devi fare tesoro degli errori e poi ricominciare. Un passo alla volta, migliorando ogni giorno qualcosa.

social web, social media, social network, blog, blogger, consigli, esperienza, attività, scrittura, startup, articolo, imprenditore, imprenditorialità, programmazione

Come e in quanto tempo un blog può essere redditizio? 

Anni. Ci vogliono anni. Non è facile far fruttare un lavoro editoriale, ma tutto dipende dal tuo business model. Vuoi puntare sui guadagni diretti, sulle pubblicità e sui banner? Ci vogliono visite. Tante visite. Io preferisco il lavoro indiretto, la capacità di trovare clienti online attraverso contenuti di qualità. per il resto puoi dare uno sguardo alla guida per guadagnare con il blog.

Lo faremo di sicuro ;) Lavorare in freelance: quali sono i punti positivi e gli inconvenienti? 

Da un lato sei libero di rifiutare un cliente, di lavorare sdraiato, seduto, in piedi, di notte o di giorno. Ma sai cosa amo del lavoro freelance? La possibilità di prendermi meriti e colpe. Non voglio intermediari, non ho bisogno che altre persone prendano i miei meriti. Posso aver successo o scivolare su una buccia di banana, ma lo voglio fare da solo. 

Il lavoro freelance ti permette di guadagnare di più, se hai buone idee le puoi far fruttare, ma dimenticati il tempo libero: devi massimizzare le entrate per sopravvivere alla pressione fiscale. Ogni momento è buono per lavorare, ma in fin dei conti non è solo una questione di tasse: è colpa della passione!

social web, social media, social network, blog, blogger, consigli, esperienza, attività, scrittura, startup, articolo, imprenditore, imprenditorialità, programmazione

Ricerca di lavoro: web e social media giocano un ruolo importante?   

Dipende dal settore. Immagino che il curriculum europeo sia ancora utile in qualche situazione, ma se vuoi lavorare nel mondo della comunicazione devi essere online. Devi avere una presenza sul web e devi fare in modo che quando una persona cerca il tuo nome e cognome su Google trovi qualcosa di interessante

Tipo un profilo Facebook curato, un account LinkedIn o un blog. Ecco, per me il blog è il miglior curriculum: una manifestazione costante del tuo sapere, delle tue competenze. Chi sottovaluta o ignora la propria presenza online, oggi, sbaglia e non di poco.

Basta poco per avere buoni risultati. Puoi iniziare curando Facebook per poi passare a un profilo LinkedIn aggiornato, ricco di informazioni. Devi per forza aprire un blog? Se non hai tempo e costanza puoi usare LinkedIn Pulse per comunicare con i tuoi potenziali clienti.

social web, social media, social network, blog, blogger, consigli, esperienza, attività, scrittura, startup, articolo, imprenditore, imprenditorialità, programmazione

Quali consigli daresti a studenti e giovani laureati in cerca di stage o lavoro?

Mi dispiace, devo ripetermi: i ragazzi devono aprire un blog, devono iniziare a comunicare. Io sono di parte, la mia vita è cambiata con My Social Web: ho trovato lavoro e clienti, mi ha permesso di scrivere due libri - l’ultimo si chiama Etno Blogging per tribù digitali - e di iniziare la mia attività di formatore. Quindi la mia combinazione è questa: aprire un blog, sporcarsi le mani, creare connessioni, studiare, fare esperienza. Facile, no? 

Facilissimo ;) Grazie Riccardo per averci condiviso la tua esperienza e i tuoi consigli molto utili su come lavorare nel social web! Ritrovate tutta l'attualità di Riccardo sul suo blog My Social Web

Ricordatevi che ogni esperienza ha le sue difficoltà e che, nonostante gli impegni, se si tratta veramente del lavoro adatto a voi, non dovete rinunciare, ma continuare a credere in voi!

E per trovare il lavoro dei vostri sogni, create gratuitamente il vostro profilo su Wizbii

giovani imprenditori, progetto, social network professionale, studenti, giovani laureati