Tesi di laurea: come vincere la sindrome della pagina bianca?

Tesi di laurea: come vincere la sindrome della pagina bianca?
Devo ammetterlo, scrivere una tesi di laurea è meno divertente di quello che pensassi. Però mi è piaciuto moltissimo il mio argomento. Ma scrivere una tesi di 10.000 parole è stato troppo stressante. C’erano giorni in cui accendevo il computer e non facevo altro che fissare lo schermo, e nessuna voglia di scrivere. Mi hanno parlato di questo problema, chiamato “la sindrome della pagine bianca”, e dunque (come lo farebbe ogni studente di fine anno) ho cercato su Google. Avevo bisogno di qualcosa che possa aiutarmi a superare la mia paura e finire la mia tesi, o almeno cominciarla... Ecco dunque i miei consigli!

1 ♦ Cerca – cerca – cerca

Pensate in anticipo al vostro argomento. Non siate il genere di persona che fa tutto all’ultimo minuto. Forse ha funzionato per altri progetti, ma scrivere una tesi di laurea non è così facile. Prendete dunque qualche mese per cercare l’argomento della vostra tesi: leggete il maggior numero di libri, articoli o riviste. È meglio avere troppe informazioni salvate sul PC che non averne abbastanza. Segnatevi tutto, sopratutto le citazioni e gli autori, avrete bisogno di citare le vostre fonti. Fate una tabella con il nome del libro o dell’articolo, l’autore, la pagina dove avete trovato l’informazione. Non dimenticate di menzionare la provenienza dell’informazione: su internet o in un libro. Alla fine delle vostre ricerche, dovreste avere una cinquantina di fonti. Abbiate dunque fiducia e credetemi quando vi dico di scrivere tutto! tesi di laurea, gruppo, studenti, università, studiare, laurea, esame, lavoro, concentrazione, motivazione,

2 ♦ Meglio averne un po' che non averne affatto

Se scrivete un po' ogni giorno, la vostra tesi di laurea dovrebbe andare bene. Cambierete prima o poi quello che avete scritto, rimandate dunque a più tardi il vostro episodio di Game of Thrones e usate quell’ora per scrivere la vostra introduzione. Se delle idee vi vengono in mente, elencatele una dopo l’altra e riformulate l’informazione più tardi. Non dovete per forza finire un capitolo in un’ora, né in un giorno, concentratevi per scrivere un piccolo pezzo ogni giorno piuttosto che sovraccaricarvi di lavoro senza lasciarvi abbastanza tempo. Ce la farete!

3 ♦ Non siete gli unici a scrivere una tesi di laurea

Se avete bisogno di un sostegno morale, e andate d’accordo con i vostri colleghi universitari, fate parte di un gruppo di studio. La gente che ne fa parte vi aiuterà a rimanere motivati. Alcune università hanno addirittura i loro gruppi di studi già creati, sennò createne uno voi. Il/la vostro(a) compagno(a) di studi dovrebbe essere uno(a) studente(ssa) che lavora sul stesso genere di tesi di laurea. Affrontare le stesse difficoltà è importante poiché potrete sostenervi in qualunque situazione. Fissate i vostri obiettivi e condivideteli con il vostro gruppo – dovreste così aiutarvi a vicenda per raggiungerli in tempo. tesi di laurea, gruppo, studenti, università, studiare, laurea, esame, lavoro, concentrazione, motivazione,

4 ♦ Chiedete aiuto!

Prima di andare a trovare il vostro tutore e chiedergli aiuto, elencate le domande che vorreste porgli e i problemi che incontrate per scrivere la vostra tesi. Non siate timidi, è qui per aiutarvi e orientarvi. Vi consiglio di preparare tutto in anticipo e avere delle domande specifiche già scritte affinché la riunione vada per il meglio. Riceverete l’informazione di cui avete bisogno e potrete passare alla fase successiva, cioè scrivere la vostra tesi. Non aspettate per fare le domande!

5 ♦ Basta perdere tempo!

State leggendo un articolo sul Daily Wiz, è fantastico, ne siamo molto contenti, ma se posso essere onesta, state perdendo tempo e fate tutto tranne che lavorare. Basta! Le vostre mail e i messaggi WhatsApp possono aspettare. I video Youtube saranno ancora lì domani. Non avete bisogno di sistemare la vostra camera proprio oggi e sono sicura che andare a comprare il pane non sia una necessità. Mettete tutto da parte e concentratevi sul vostro lavoro, siate motivati! tesi di laurea, gruppo, studenti, università, studiare, laurea, esame, lavoro, concentrazione, motivazione,

6 ♦ Siate organizzati!

Per lavorare efficacemente vi consigliamo di lavorare circa 45 minuti e riposarsi 15 minuti. Il vostro cervello ha bisogno di riposarsi un po’, e se vi organizzate bene e rispettate il vostro programma quotidiano, potrete essere produttivi e lavorare di più. Se non siete stanchi, sarà più facile per voi avere delle nuove idee. Usate quei 15 minuti di pausa per andare a fare una passeggiata o parlare con qualcuno – riposatevi un po’ e vi sentirete meglio dopo. Può darsi che troviate una soluzione al vostro problema senza rendervene conto, chi sa?

7 ♦ Stressate di meno!

Se siete perfezionisti, quest’idea vi sembrerà impossibile, ma provateci lo stesso. Niente è perfetto e c’è sempre qualcosa da migliorare. tesi di laurea, gruppo, studenti, università, studiare, laurea, esame, lavoro, concentrazione, motivazione, Se pensate dunque che la vostra tesi vada bene così, non faticatevi a cambiarla ancora e ancora nella speranza di migliorarla. Fate del vostro meglio e siate fieri di voi. Abbiate fiducia in voi stessi e nel vostro lavoro. L'unica buona tesi di laurea è quella finita. Non perdete dunque tempo a riscrivere ogni parola del vostro paragrafo. Dovrete per forza correggere alcune frasi, ma abbiate fiducia nel vostro contenuto, nella struttura dei vostri paragrafi e nel vostro stile. Anche se la vostra tesi è perfetta per voi, l’esaminatore troverà sempre qualcosa da migliorare. Spero che questi consigli vi siano stati utili e che abbiate maggiore fiducia in voi stessi. Ho consegnato la mia tesi di laurea e ho avuto un voto abbastanza alto seguendo questi consigli! Buona fortuna :)

giovani imprenditori, progetto, social network professionale, studenti, giovani laureati