Zego, la prima startup italiana di carpooling urbano istantaneo!

Zego, la prima startup italiana di carpooling urbano istantaneo!
Sarebbe bello, vero, se a Milano all’ora di punta ci fossero solo macchine piene e meno traffico? Conducenti e passeggeri potrebbero condividere il loro viaggio per evitare uno spreco di soldi, di tempo, d’energia e ridurre anche una grande parte dello smog… Quest’idea esiste e si chiama il carpooling: trovare in tempo reale un trasporto da condividere. L’iniziativa, già ben sviluppata negli Stati Uniti, è arrivata anche in Italia grazie alla startup Zego, il primo servizio italiano di carpooling urbano istantaneo! Il fondatore Davide Ghezzi, presenta i dettagli del concetto. Buongiorno Davide. Prima di tutto, puoi parlarci del tuo percorso e di quello del/dei fondatori di Zego App? Salve! Io ho studiato in Bocconi per poi partire alla volta di New York per un MBA alla Columbia University. Ho lavorato tra Londra e la Grande Mela ed alcuni anni nei paesi emergenti dell’Africa Sub-Sahariana con JPMorgan. Infine, ho deciso di mettere tutto quello che avevo imparato nella mia idea di carpooling urbano: la sharing economy è inarrestabile e io volevo farne parte. Gli altri co-founder Fabrizio Negro, Sabrina Vinella e Luigi Pincelli, hanno alle spalle solide esperienze manageriali per grandi multinazionali. Cos’è Zego? E come funziona ? Zego è il primo servizio italiano di carpooling urbano istantaneo che, tramite una app, mette in contatto in tempo reale chi vuole raggiungere una destinazione in città con chi si trova a bordo della sua auto e ha voglia di dargli un passaggio. Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina Per richiedere un passaggio basta registrarsi gratuitamente via app, entrare sulla piattaforma e selezionare sulla mappa indirizzo di partenza e di arrivo: Zego trova in tempo reale l’auto con posti liberi più vicina e in pochi istanti invia la disponibilità del driver. È possibile verificare in anticipo il profilo del driver che si è reso disponibile e, nel caso non sia di gradimento, annullare la richiesta. Al termine del passaggio il passeggero seleziona il rimborso che vuole dare a chi gli ha offerto il passaggio, come condivisione delle spese. Inoltre sia chi ha dato il passaggio che il passeggero devono lasciare un feedback che sarà visibile agli altri membri della community. Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina Com’è nata quest’idea ? Zego nasce da un’intuizione avuta durante i miei viaggi di qualche anno fa: se nei paesi dell’Africa Subsahariana vedevo pulmini che caricavano persone lungo il loro tragitto, a Milano rimanevo basito di fronte alle auto imbottigliate nel traffico. Quasi tutte con un solo guidatore al volante e magari con lo stesso tratto di strada da fare. Un immenso spreco di tempo, soldi ed energia sotto una cortina di smog. Fui folgorato durante la mia prima esperienza di carpooling a San Francisco e ora finalmente posso dire che anche l’Italia è all’avanguardia e ha Zego, concepita fin da subito per essere linea con tutte le direttive europee del carpooling. Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina Qual è il vostro target? Zego si rivolge da un lato a chiunque abbia esigenza di spostarsi in città e dall’altro a chi ha un auto e ha voglia di condividere in posti liberi. Ai primi Zego offre una modalità  semplicissima per trovare qualcuno, fidato, che possa dargli un passaggio e quindi la possibilità di spostarsi in modo comodo, veloce e conveniente. Ai secondi Zego permette di trovare persone disposte a condividere i costi degli spostamenti e quindi consente indirettamente di ridurre i costi di gestione della propria auto. Oggi esistono molti modi per condividere il trasporto in città o anche per viaggi più lunghi, come Blablacar per esempio, il leader del car sharing in Francia. Che differenza c’è tra Zego e queste altre soluzioni di car sharing? Come vi distinguete dalla concorrenza ? Oggi in Italia Zego è l’unica piattaforma di carpooling urbano istantaneo. Che mette in contatto, in tempo reale, persone che hanno esigenza di spostamenti brevi in città con persone che sono disposte, in quello specifico momento, a dare un passaggio condividendo i posti liberi della loro auto. Rispetto al car sharing dunque, chi chiede il passaggio, non deve guidare, né deve spostarsi per cercare l’auto disponibile più vicina ; inoltre il car sharing prevede delle tariffe, mentre con Zego si condividono le spese del passaggio. Infine dal punto di vista dell’impatto ambientale con il car sharing vengono messe nuove auto in circolazione, mentre con Zego si utilizzano i posti liberi di auto già in circolazione., Rispetto al carpooling classico, come ad esempio BlaBlacar, Zego è un servizio di condivisione disponibile in tempo reale e su tratti brevi principalmente in città. Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina Alla fine del viaggio, la persona “trasportata” può riconoscere un rimborso al conducente. Perché non definire il prezzo all’inizio del percorso, secondo il numero di km percorsi e/o i modi di viaggio (autostrada, città…)? Zego è una community di persone basata sulla condivisione e sul rispetto, è per questo motivo che abbiamo scelto di suggerire un rimborso indicativo e di lasciare al passeggero la discrezionalità di decidere, al termine del passaggio, in che misura partecipare alle spese del passaggio stesso; anche perché le spese sostenute, a parità di chilometri, dipendono anche da altri elementi come ad esempio il modello e la cilindrata dell’auto o la presenza o meno di percorsi a pagamento (ad esempio a Milano ci sono le zone Ecopass). Globalmente, il progetto piace al target? E perché? Il progetto piace molto, infatti da quando siamo partiti ad aprile 2015 c’è stato grande interesse verso il nostro servizio e si è innescato un passaparola spontaneo molto virtuoso che ci ha permesso di arrivare oggi ad una community di 20mila persone. Zego piace perché è comodo, veloce e terribilmente conveniente: rispetto alle tradizionali offerte di trasporto on demand un passaggio con Zego costa più o meno la metà. Zego piace e coinvolge anche per la sua grande carica innovativa in un contesto da svecchiare e poi rispetta l’ambiente: con Zego non ci sono nuove auto in circolazione, ma si sfruttano i tanti posti liberi delle auto che già sono in giro in città. Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina Qual è il vostro business model ? Al momento Zego è una piattaforma che i membri della community possono utilizzare gratuitamente. L’obiettivo in questa fase è far conoscere il servizio e farlo provare. A regime il nostro modello di business prevede che i membri della community paghino una fee per utilizzare la piattaforma. Ovviamente a seconda della strategia commerciale potranno essere previste delle promozioni o delle offerte speciali. Come vi siete finanziati? Il servizio è stato ufficialmente lanciato ad Aprile 2015, ma abbiamo iniziato a lavorarci almeno 2 anni prima. Fino a dicembre 2014 il progetto è stato autofinanziato dai cofounders sia con capitali che con il loro lavoro, poi abbiamo ricevuto il primo finanziamento da investitori esterni e abbiamo vinto 2 bandi che prevedevano dei contributi a fondo perduto. La ricerca di nuovi finanziamenti è un’attività importantissima e cruciale per la crescita e il successo della start up. Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina Di quante persone è composto il vostro team? Siete sul punto di crescere ? Oggi il team è composto da 8 persone e faremo altre assunzioni entro i prossimi mesi: le attività sono tantissime e abbiamo grandi ambizioni di crescita. Cerchiamo persone entusiaste con tanta voglia di cambiare le vecchie regole del gioco e che amano il rischio. Quali sono i vostri obiettivi per il futuro? Le prossime tappe per sviluppare la start-up? Come dicevo abbiamo grandi ambizioni! Il 2016 sarà l’anno del consolidamento del servizio e dell’espansione in Italia, dopo punteremo all’Europa! Secondo te, quali sono i vantaggi a essere imprenditore? Gli inconvenienti? La sensazione più bella è indubbiamente quella di creare qualcosa da zero con le tue mani, se poi è un’impresa di successo allora raggiungi dei livelli di adrenalina altissimi! Hai libertà di pensiero e di azione, ma al tempo stesso non hai alcun paracadute: sei tu e le tue decisioni, se sbagli devi trovare subito una soluzione. E poi hai una grande responsabilità nei confronti dei tuoi stakeholders: ad esempio chi investe nella tua start up o chi ci lavora! Zego, app, startup, carpooling, applicazione, sharing economy, Italia, impresa, imprenditori, intraprendere, lavoro, carriera, trasporto, viaggio, macchina State sviluppando altre idee nello stesso tempo?

Abbiamo moltissime idee su come sviluppare ulteriormente il servizio e anche tante idee di servizi complementari, ma prima e’ importante consolidare il servizio attuale e farlo conoscere a tutti !

Infine, quali sono i tuoi consigli per giovani imprenditori che vorrebbero lanciarsi ? Non basta avere l’idea: dovete sviluppare un progetto strutturato, con delle basi solide per poter andare avanti e attrarre finanziamenti. Inoltre meglio se non siete da soli: una persona può avere un’idea magnifica, ma da sola non riuscirà mai a fare tutto, scegliete dei partner competenti e di cui vi fidate. Grazie Davide per averci condiviso la tua esperienza e i tuoi consigli! Entrate anche voi nell'avventura del carpooling, iscrivendovi su Zego e condividendo i vostri viaggi in macchina con gli utenti della comunità Zego, una soluzione comoda, veloce e conveniente!  Avete anche voi un progetto imprenditoriale che vorreste condividere con i lettori del Daily Wiz? Vorreste creare la vostra startup? Fatecelo sapere! Wizbii sarà felici di accompagnarvi e aiutarvi a realizzare i vostri progetti!  giovani imprenditori, progetto, social network professionale, studenti, giovani laureati